Air of Christmas


L’odore di scatole polverose riemerse dopo mesi di stoccaggio.

Il fruscio dei nastrini luccicosi che perdono peli dappertutto.

Il tintinnare plasticoso delle palline colorate, sempre lo stesso, ma altrettanto nuovo, anno dopo anno.

Lo svegliarsi tardi la mattina, il pigiama ancora indosso. Quel ramo dell’albero di natale che proprio non vuole star su.

Le lucine di tutti i colori che vanno-messe-per-prime.

Il “fermi tutti che prima si spolvera il tavolinetto!”.

Il presepe grande grande, col trenino elettrico di papà, con il gatto che abbatte le pecore e il criceto nel vagone merci che gira tutto intorno.

Le discussioni sulla disposizione dei vari addobbi, quelli più belli davanti, quelli rovinati dietro.

Quest’anno l’8 dicembre è tutto diverso. Questo è il primo anno che non vengono rinnovate queste suggestioni, questa tradizione, ma ce ne sono state di nuove.

Svegli a metà mattinata, rimasti a letto ancora un po’, scherzando, facendoci il solletico, i dispetti. Il risveglio più bello, quando si gioca. La giornata, certo, non era come me l’ero aspettata. Nel mio immaginario, una bassa coltre di neve imbiancava il circondario, fioccando di tanto in tanto. Insieme avremmo aperto la scatola che avevo spedito giorni fa con tutto il necessario per vestire l’appartamentino a festa. Ci saremmo seduti per terra, su un caldo tappeto, con in sottofondo lo scorrere di un film. Insieme avremmo appeso ogni pallina, ogni lucina, ogni nastro guardando di tanto in tanto fuori, ammirando la neve che viene giù.

Invece le cose sono andate un po’ diversamente, ma non per questo non è stata una bellissima giornata! Usciti dal letto ormai poco dopo mezzogiorno, abbiamo preparato un bel pranzetto: quiche ricotta e salmone, vellutata di verdure e insalata…e per dessert yogurt con mela verde! Eccezionale! Verso le 14 suona il citofono! “Corriere! C’è un pacco per Lui!”, “Arriviamo subito!”. Neanche il tempo di riagganciare che inizio a saltellare felicissima per tutta casa! Finalmente avemmo potuto fare l’albero insieme! Per me è inconcepibile come Lui sia potuto sopravvivere quasi 32 anni senza aver provato la gioia di raccogliersi attorno ad un albero e addobbarlo per le feste! Qui al nord a quanto pare non è tradizione. Il presepe basta e avanza. NO. Non per me.

Così arriva questo scatolone gigante che io e mia madre avevamo riempito giovedì scorso con tutto e anche di più! Purtroppo qualcosina si è rotto durante il viaggio, ma nulla che non si potesse riparare con un goccio di millechiodi. Seduta per terra io e sul divano Lui, piano piano abbiamo organizzato il lavoro. Tra una pallina rossa e una dorata, un cioccolatino sgranocchiato e uno appeso, un fiocco stropicciato ed uno mò di puntale, il nostro albero ha via via preso corpo. Certo, è il più sbilenco e spennacchiato che io abbia mai visto, ma una volta sistemato svolge il suo dovere alla perfezione! Alcuni nastri avanzati e qualche candela hanno completato l’infiocchettamento di mensole e ripiani. L’effetto finale mi strapiace, specie quando tutte le candele sono accese, illuminando la stanza di riflessi rosso-dorati.

Ma quel che più mi ha aperto il cuore sono le sensazioni. Eravamo io e Lui. Un momento intimo, tutto nostro, diverso, unico. Attimi fatti di sguardi, di sorrisi, di carezze, di abbracci, di scherzi, di prese in giro, di dispetti. Foto su foto a immortalare quanto bene ci stessero facendo quegli istanti di magia natalizia. A chiudere in bellezza la giornata, una passeggiata all’Ikea vicino casa, del sano shopping natalizio alla ricerca di un caldo tappeto sfociata nell’acquisto di una quindicina di zaravagli che “Oh, per due euro si può tranquillamente prendere!”. Cosa dirgli quando mi fa il faccino da bimbetto che vuole assolutamente comprare i giochini nuovi? Che fare quando ti guarda con quegli occhietti dolcemente birbanti? Come non pensare a quanto sia bello tutto questo?

Annunci

2 thoughts on “Air of Christmas

  1. E grazie a te, amore, il mio primo albero mi ha soddisfatto, e soprattutto mi è piaciuto vedere e sentire la tua felicità…Grazie piccolina ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...