Quando ce vo’, ce vo’ – La mia esperienza DuDu Bags.


Si. Perché quando si dimostra di essere meritevoli, è giusto che questo venga riconosciuto e condiviso.

Vi voglio parlare della mia esperienza con un marchio per me sconosciuto fino a qualche mese fa, che però ha saputo conquistarmi immediatamente sia per la qualità dei suoi prodotti (nonché la loro bellezza) che per la correttezza del suo staff.

Sto’ parlando di un’azienda che produce borse e portafogli in pelle, di qualità ottima e di forme bellissime, sia classiche che moderne. Il loro sito lo trovò casualmente mia mamma un paio di mesi fa, e quando vide che tra i loro prodotti c’era anche una borsa dello stesso stile che cercavo da almeno un anno senza, ahimè, essermici ancora imbattuta, ricordo che mi chiamò subito: “SARA, SARA, GUARDA COS’HO TROVATO!!!”

Corsi di là, alla sua postazione PC , SI, perché noi in casa abbiamo un PC per uno, e a volte ci capita anche di chattare tra di noi per dirci qualcosa senza doverci necessariamente raggiungere (lo so’, non siamo normali, siate clementi!) e quando vidi l’oggetto che meritava non solo un link in chat, bensì un mio viaggio dalla mia stanza al soggiorno, ricordo che mi si inumidirono gli occhi dalla gioia.

QUELLA BORSA. DOVEVA. ESSERE. MIA.

Tra l’altro, vedendo che il marchio aveva (ed ha tutt’ora) una propria pagina facebook, non aspettai due secondi a diventare fan e…..SORPRESA DELLE SORPRESE! Ai fan, 10% di sconto su tutta la collezione, anche su quella già scontata!

La commozione a quel punto raggiunse i massimi storici (per una borsa)!

Di chi sto’ parlando? 

Di DuDu Bags! 

I loro prodotti sono tutti interessanti e abbracciano un’ampia gamma di gusti, colori e dimensioni. Ve lo dico a malincuore, perché quando si trova un marchio che usa materiali di qualità (nel loro caso 100% pelle), con prezzi competitivi, che offre un servizio rapido, puntuale e impeccabile, è dura non tenerselo per se’!

Mi innamorai perdutamente di una cartella “Messenger” (ovvero in stile postino) molto British, molto color cuoio, molto troppo bellissima! Era proprio ciò che stavo cercando da tempo immemore! Mamma non poté non notare i cuoricini che sprizzavo da tutti i pori del mio corpo, così sentenziò solamente: “La prendiamo?”

Dopo 3 giorni era già tra le mie braccia, e già immaginavo lo stile di abbigliamento con cui l’avrei sfoggiata nei miei viaggi avanti e indietro dall’università!

La bimba in questione è lei: 

Inizialmente ero combattuta. Questo modello di borsa viene proposto sia nelle versione grande (questa qui sopra) sia nella versione piccola. Optai per la grande perché presentava un dettaglio in più: grazie ad un passante centrale sul retro, si può trasformare facilmente in uno zainetto! Adorabile!

Ma non per questo la versione piccolina tardò ad arrivare. Vedendo il modo impeccabile in cui è rifinita, toccando con mano la morbidezza della pelle e la comodissima suddivisione interna, anche mamma venne conquistata dal fascino di questo genere di borsa, così optò per la “mini” color rosso acceso.

Ve la ricordate? L’avete già vista QUI. Ma ve la faccio vedere meglio qua sotto:

Ahimé, come ben sapete, SONO UNA SFIGATA: ne ricevo conferme giornaliere in tutto ciò che faccio e da tutto ciò che mi succede. Difatti, la gioia inizialmente scaturita dall’arrivo di queste due nuove amiche ha lasciato presto il posto ad una sensazione di rassegnazione. Si, Saré, non c’è niente da fà. Sei sfigata e sfigata resti. Punto.

Perché, naturalmente, di tante, tantissime borse e prodotti che DuDu Bags vende, naturalmente dovevano capitare proprio A ME (e qui torno al discorso sfiga che è un po’ la costante di tutti i miei post!) le uniche due borse leggermente fallate.

Mi sono, stranamente, fatta coraggio ed ho segnalato il piccolo problema sulla loro pagina facebook. Mi sarebbe davvero dispiaciuto molto non poter utilizzare tanto spesso quanto avrei voluto queste due splendide borse (si, l’avete capito, quella che doveva essere di mia mamma, per ora, l’ho adottata io a tempo indeterminato! ;P ) e mi è stato consigliato di contattare il servizio clienti via mail allegando le foto del problema.

È qui che sono rimasta, nuovamente, piacevolmente sorpresa e si sono guadagnati al 100% la mia stima e devozione. Questa la loro risposta:

Buongiorno Sara, mi dispiace dei problemi che le sono accaduti su entrambe le borse. Ne abbiamo vendute molte di entrambi i modelli ma mai a nessuno si è lamentato di tali rotture. Per quanto riguarda la borsa British, le mandiamo oggi stesso la chiusura nuova a nostre spese per posta prioritaria in modo tale che la possa sostituire. La sostituzione è semplice e può farla anche da lei. Per quanto riguarda invece la borsa messenger rossa, si dovrà rivolgere ad un calzolaio, il quale le ribatterà nuovamente la borchia. E’ un lavoro da niente, tempo 2 minuti un bravo calzolaio gliela sistema perfettamente. Mi scuso nuovamente per l’inconveniente, la chiusura le sarà mandata oggi stesso.

Cordiali saluti

Credo che quando il cliente viene trattato in modo così prioritario, si sta’ andando verso la giusta direzione. Specie di questi tempi. Qualunque altro marchio non avrebbe neanche dato seguito alla mia mail e anche se l’avesse fatto, avrebbe risposto che la borsa l’avevo rotta io e che quindi non si sarebbero assunti nessuna responsabilità in merito.  Secondo me è questo che fa la differenza. Sono stata trattata benissimo, e per questo meritano il mio plauso. Come detto anche in questo post, quando un servizio funziona, e funziona bene, bisogna spargere la voce.

Pertanto, anche se a malincuore, spargo il verbo e condivido con voi i bellissimi prodotti che questa azienda ITALIANA produce. Visitate la loro pagina web e siatene felici!

Ora come ora ho puntato una nuova mini-messenger, dal momento che ne hanno di tutti i colori, la versione piccolina la trovo più comoda per la vita di tutti i giorni, e dal momento che il rosso non è proprio uno dei miei colori preferiti (infatti l’ha scelta mamma!) io opterei per un colore più tenue e maggiormente abbinabile con i miei vestiti. Sono combattuta tra la versione rosa-cipria e testa di moro…….Ma per ora il rosa vince! ❤

Annunci

13 thoughts on “Quando ce vo’, ce vo’ – La mia esperienza DuDu Bags.

  1. E bravi! Applausi! Non capita tutti i giorni di trovare aziende tanto serie, sai? Già che ci sono vado a dare un’occhiatina. La rossa non è male, mi piace tantissimo! Tua mamma avrebbe dovuto prevedere che sarebbe diventata TUA ahahah!

    Brava per questo post molto onesto, il genere di post che io adoro leggere.
    Ti abbraccio
    N.

    • Te lo consiglio vivamente, hanno prodotti bellissimi, e recentemente ho anche acquistato un portafogli simile alla mia borsa, color cuoio con tanto di straccalette e blocco centrale e un altro portafoglio per mia suocera! Talmente bello da poter essere usato anche come pochette da sera! Ormai sono abbonata al loro sito, per quanti acquisti ci faccio!
      Come dico nel titolo, quando ce vo’,CE VO’. 🙂
      A presto Nunzia bella!

      • a siviglia ne avevo trovata una simile marrone.. costava solo 20 euro! quando ho scelto di comprarla era troppo tardi … Meglio così, non avevo più spazio in valigia XD

  2. Ora che è passato più tempo da quando hai scritto il post ti sentiresti comunque di consigliare le loro borse? la pelle si è spaccata o cmq la borsa si è rovinata oppure no? grazie mille in anticipi se vorrai rispondermi!:)

    • Le ho trovate entrambe comodissime e sono ancora perfette nonostante le abbia usate tutto l’inverno! Se avrai voglia/tempo di continuare a seguirmi, non appena tornerò nella mia città scriverò un post con foto e descrizione dell’usura dopo un anno! In questo modo posso essere più esaustiva e mostrarti per bene i segni del tempo! Grazie per avermi dato questo spunto!

      • Grazie per la risposta! eh si un post a riguardo sarebbe proprio comodo! Io comunque non ho resistito e ho già ordinato una delle loro borse! non vedo l’ora che mi arrivi!:D è la prima che ordino e spero tanto di trovarmi bene:)

          • Esmeralda…il modello simile a quello di cèline. Lo cercavo da tantissimo tempo e trovo che il modello sia veramente meraviglioso, elegante, ma spendere 1600 euro è “eccessivo assai” e poi non sono per niente fan dei fake (oltre al fatto che l’esistenza del fake è illegale in sè), per cui mi ero arresa e avevo perso le speranze. Ma poi per caso ho scoperto il loro sito ed è stato subito amore, come per te con la messenger!:)

  3. Pingback: Dudu bags: un anno dopo. | Diario di un'innamorata in trasferta.

  4. Pingback: Dudu bags: un anno dopo. Shoes on the Road

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...