Legrottese: cosa ho preso? #1


Come vi raccontavo Domenica scorsa, insieme a Cristina del blog Strassing Shoesin seguito ad uno slancio euforico da scarpe a prezzi fissi e scontati, sono riuscita a portarmi a casa ben due paia di meravigliose scarpine.  Ciò che tutte le volte mi lascia di stucco facendo shopping scarpifero da Legrottese ad Ostia è il risparmio.

Se sommassi i prezzi che i punti vendita precedenti facevano al pubblico per gli stessi articoli che ho preso, avrei dovuto spendere 390+205=595€

Vi dico solo che invece ho speso circa 1/8 di quella cifra lì, per due scarpine diciamo non proprio di scarsa qualità. Eheh! 😉

Oggi vi racconto la storia di una di loro.

IMG_7456_2

Erano ormai passate due ore da quando io, Cristina e Alfy varcammo quella porta. Cristina, col suo entusiasmo e la sua energia, è riuscita a risvegliarmi dal torpore dato dalla consapevolezza che, solo due giorni prima, nulla aveva attirato la mia attenzione tanto da indurmi a comprare. Come mi sbagliavo!

Dopo aver provato quasi mezzo negozio, scattato un’infinità di foto, setacciato fino all’ultimo modello i reparti 37-38-39 e 40, ci siamo dirette, in extremis, nel reparto 35-36. Il mio piede ballerino può spaziare tranquillamente da un 36 ben piazzato ad un 38 scarso, così, in ultimo, ho voluto provare qualcosina presa da lì.

Nulla che mi facesse pensare: lo voglio! Poi, d’un tratto, incastrata tra il pouff, lo specchio e uno scaffale, tra una scarpa e l’altra che Cris mi passava, ho iniziato a guardarmi intorno. Facevo scorrere lo sguardo sulle pile di scatole accatastate in ognidove, scatole che, per inciso, non si potrebbero neanche toccare, contenenti i modelli che verranno esposti al prossimo turn-over. Ma il mio sguardo, quando vede rosa, capisce che deve mettere a fuoco. E così è stato.

Tra una moltitudine di scatole, questa ha catturato la mia attenzione! Mi sono alzata, mi sono avvicinata ed ho scorto sul lato una microfotografia del modello in essa contenuto. Ho chiesto al titolare se potessi vedere cosa contenesse e lui, conoscendomi ormai da quando ero in fasce, ha acconsentito senza riserve. *_*

IMG_7434_3Ero titubante circa la misura, di norma io porterei un 37-37.5, dal momento che sulla scatola a caratteri cubitali trionfava un bel 36.

Le provo ugualmente. 

❤___❤

Sono esplosa! Ho iniziato a dire: “Mi vanno, mi vanno! ODDIO, MI VANNO!!!!”, neanche fossero le famigerate scarpette di cristallo che mi avrebbero tramutata in una principessa! Devo ammettere, però, che una principessa mi ci fanno sentire davvero!

Gianni Marra 1

Gianni Marra 2

Gianni Marra (4)

Gianni Marra (7)

Gianni Marra 3

Gianni Marra 4

Sì, mi sento davvero una principessa. ❤

163

Prossimamente vi parlerò anche del secondo acquisto! 🙂

IMG_7455_2b

Annunci

18 thoughts on “Legrottese: cosa ho preso? #1

  1. Bellissimissime, davvero fini ed eleganti, il lilla e il grigio si sposano a meraviglia, non l’avrei mai detto! *_* E inutile dire che ti stanno da dyo, non sembra un 36! Anche tu allora hai i piedi estensibili all’occasione! XDDD Spero tanto che abbiano anche altre misure, un 38 ad esempio, li voglio… *_*

  2. Sono elegantissimi, complimenti. Un lilla così stupendo non l’avevo mai visto. Poi è esaltato dal raso. Il plateau è molto proporzionato, il tacco è slanciato, il collo del piede è libero da cinturini. Non si può chiedere di meglio. Hai fatto benissimo a prenderle anche se il numero è piccolo e il toebox molto stretto fa un po’ accavallare le dita. Sono straordinari.

    • Ti ringrazio! Sono contenta che ti piacciano ed anche io sono folle per questo color lilla/malva!
      Stranamente nonostante siano un 36, la pianta è larga alla perfezione, comodissima, e posso assicurarti che non è il toebox a farmi accavallare le dita, purtroppo indipendentemente dall’ampiezza della scarpa, le mie dita lo fanno sempre, colpa della pianta larga. 😦 A chiunque altro non succederebbe. 🙂

  3. Pingback: Legrottese: cosa ho visto? | Diario di un'innamorata in trasferta.

    • Noi donne riusciremmo a farci entrare qualsiasi numero se ci innamoriamo davvero di una scarpa! 😀 Io stessa, avendo un piede di una lunghezza non standardizzata oscillo tra un 36,5 ed un 38 scarso! XD

  4. Pingback: Les Tropeziennes: feeling like a princess! | Diario di un'innamorata in trasferta.

  5. Pingback: Legrottese: cosa ho visto? | Diario di un'innamorata in trasferta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...