A box for my Loubies.


boxComprando online, si sa, non sempre si può pretendere di avere tutto. I prezzi sono convenienti, le occasioni sono uniche, in particolar modo su ebay. Molte volte non ci si rende conto del valore di ciò che vendiamo, del valore che l’acquirente può dare a ciò che sta per acquistare.

Nel mio caso specifico, io che compro (ed ahimé, spesso vendo) scarpe come se non ci fosse un domani, do grandissima importanza ai particolari: sto sempre attenta a non strappare la velina che avvolge le scarpe, faccio in modo di rivendere le mie bimbe nel miglior stato possibile: pulite, disinfettate e sistemate. Vado a ritrovare la loro scatola originale, così che per chi compra sia come aver acquistato presso un negozio, insomma, ho estrema cura nei dettagli.

Ovviamente per gli altri venditori non sempre è così, ed io mi ritrovo con gran parte delle mie adorate scarpine senza una casetta che le protegga da polvere e agenti esterni. 

Recentemente, complici i saldi, ho acquistato un paio di scarpe Zara Trafaluc, di cui vi parlerò prossimamente. Mi sono arrivare in ben due scatole di cartone, concentriche: una più grande, logata, ed una più piccina, che conteneva le fantastiche décolleté asimmetriche in pizzo nero. Vedendo quelle due scatole abbandonate sul pavimento della mia camera m’è presa una tristezza infinita. Domani partirò, non facendo ritorno a Roma fino a Settembre e partire con la consapevolezza che al mio ritorno non le avrei ritrovate (mio papà è un gran rompi-scatole 😛 )  mi ha fatto pensare che avrei voluto e dovuto salvarle a tutti i costi.

Poi mi sono incantata. Mi succede spesso, mi incanto, mi blocco (sembro matta a volte) e nel frattempo il mio cervello macina. Macina idee, macina pensieri, macina immagini. E mentre stavo macinando, incantata su quelle due scatole, ha preso forma l’idea di riciclarle. Una l’avrei usata per le sue legittime proprietarie, l’altra, la più piccola, l’avrei personalizzata.

Detto, fatto! Mi sono messa subito all’opera! 

Louboutin0Ho stampato il logo sufficientemente grande da poter entrare perfettamente sul coperchio della mia scatola.

Louboutin1Ho appoggiato il foglio stampato centralmente rispetto al coperchio della scatola e con una micromina (senza mina) ho ricalcato tutte le lettere, così da lasciare il solco sulla scatola.

Louboutin2Ho ripassato i solchi a matita, per avere dei contorni più definiti.

Louboutin4Con un colore acrilico opaco ma contenente micro-glitter dorati, ho dipinto le lettere più grandi, cercando di essere il più precisa possibile.

Louboutin5Ho colorato le lettere più piccole con un trattopen nero con punta da o,4, e, con la stessa penna, ho ripassato anche i contorni delle lettere in rosso.

Louboutin6Questo è il risultato. Ho volutamente scelto di non fare bianca la scritta, volevo ispirarmi alla scatola ma averne una tutta mia, unica e speciale, perché fatta completamente a mano. 

Ora le mie Louboutin hanno una casetta nella quale aspettare il mio ritorno dalle vacanze estive!

 

Annunci

10 thoughts on “A box for my Loubies.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...