SHOES on the ROAD: ci trasferiamo lì!

Ciao a tutti cari lettori!

Dopo il mese di stop durante il quale ho a lungo riflettuto su alcuni consigli ricevuti nel campo del blogging, ho deciso di ripartire. 

Sì. Non ricominciare. Non rinuncerei MAI a tutto quello che ho già fatto finora. Riparto. 

Riparto da un nuovo blog, dove troverete TUTTI i miei contenuti passati, e sicuramente non ne mancheranno di nuovi.  La grafica sarà diversa, la navigazione, invece, spero sia sempre facile e fruibile.

Vi aspetto, quindi, tutti di là! Mi raccomando, vi ho contati U_______U Se mancherà anche solo uno/a di voi, vi beccherete una bella tirata di orecchi! Sapevatelo!

Dove ci trasferiamo? QUI! (oppure cliccate sull’immagine seguente)Header_2Perché? Perché questo blog non lo sento più mio. Ho smesso, forse, anche un po’ di amarlo. E così mi son voluta reinventare. L’impronta sarà sempre la mia, semplicemente l’evolversi delle circostanze adesso calzano meglio la forma e il contenuto che voglio dare a ciò che scrivo. Spero quindi che vorrete farmi compagnia in questa nuova piccola avventura e che rimarrete “on the road” insieme a me!

Presto creerò anche una nuova pagina facebook. Purtroppo non posso cambiare il titolo a quella già esistente perché ho superato i 200 fans (maledetto facebook!). Quella, pertanto, verrà chiusa.

Ci ritroviamo di là! 

A presto! 

Ed Hardy BATU tartan shoes: I’m back.

IMG_0056_2Rieccomi qui! Mi sono volutamente assentata dal blog per rimettere in ordine alcuni aspetti della mia vita e dedicarmi più attivamente ai progetti che mi si sono presentati nel corso degli ultimi mesi.

Come sapete, da Febbraio scorso scrivo una volta a settimana, insieme ad altre 3 colleghe bloggers, sul blog So Fashion. Lì potete trovare un mondo tutto al femminile con consigli e review tutti incentrati sul beauty e sulla sfera fashion delle nostre vite. Appuntamento fisso ogni Venerdì!

Da Settembre, invece, è partito il progetto avviato da Nunzia Cillo, blogger che ha visto nascere e crescere il mio piccolo spazio virtuale sin dai tempi antichi, e che, credendo in me, mi ha proposto di scrivere per il suo magazine online, POP FACTORY. Troverete i miei articoli nella sezione MODA—>SCARPE.

Sto cercando di incastrare il tutto nella mia routine quotidiana, così da non trascurare nulla e dedicarmi equamente a tutto. Quindi ripartiamo da qui! Benritrovati/e! Continua a leggere

Io non rompo le scatole.

IMG_20130909_012159Io non rompo le scatole.

Non sono quel tipo di persona che chiede favori e pungola pungola pungola finché non li ottiene. Sono quel genere di persona che entra in punta di piedi e chiede il permesso per ogni cosa, con educazione, pronta a far suo tutto ciò che il mondo è disposto ad offrirle, senza però sentirsi in diritto di doverlo ottenere per forza.

Non sono il tipo di persona che pensa che la vita del prossimo giri sempre intorno a lei. Se quest’ultimo ha tempo per me, ben venga, sfruttiamolo al massimo. Se non ne ha, va bene, io sono qui. Aspetto. Arriverà anche il mio turno, e se questo proprio non dovesse accadere, cambio giostra.

Non sono il tipo di persona che ricorda agli altri gli impegni presi, se vede che questi ultimi tardano a rispettarli. In fondo, chi sono io per meritare tali riguardi? Continua a leggere

Rientrare.

2013-09-02Eccomi di nuovo a Roma, in quella che, fino a due mesi fa, era casa mia.

Sono dell’avviso che non si sia effettivamente a casa finché non ci si fa una doccia. Ed io l’ho appena fatta. Ho lavato via i postumi del viaggio, le ansie sul rientro, le abitudini prese via da casa. Ma non ha funzionato. Sono nella stanza dove sono nata e cresciuta e che come me, col tempo, è cambiata.

Ma non la riconosco.

Ci sono ancora tutte le mie cose, quelle meno importanti, quelle che in viaggio non porterei mai. Continua a leggere

Il lago all’alba.

Lago5Capitano dei giorni in cui, al mattino presto, il sonno svanisce prima del solito ed io, che normalmente alle prime note della sveglia sfreccio via dal letto a velocità supersonica, di starmene lì a fissare il soffitto (che sia di una camera da letto o di una tenda, come in questo caso, poco importa) non sono proprio capace.

Così è stato un paio di week-end fa, mentre ero in campeggio con Lui e una coppia di cari amici, sulla punta Nord del Lago di Como, a ridosso della Val Chiavenna. Complice il materassino bucato, che ormai alle 4 del mattino era quasi totalmente sgonfio, i suoni della natura intorno la tenda che, in un crescendo di cinguettii e folate di vento, mi rendevano impossibile prendere sonno di nuovo, Gli ho dato un bacio sulla spalla nuda e sono uscita.  Continua a leggere

Tenuta Le Terre 1927, San Teodoro.

Le vacanze sono finite ed io ho tantissime cose da raccontarvi! Inizierò parlandovi dei posti interessanti e che vorrei consigliarvi che ho visitato durante il soggiorno in Sardegna, nella zona della costa est, tra Olbia e San Teodoro.

Iniziamo dal primo agriturismo dove ho avuto modo di cenare con degli amici del Longobardo che, combinazione degli eventi, erano in vacanza nella nostra stessa zona.  Si tratta di una tenuta meravigliosa, che si staglia su una vallata nell’entroterra, poco più a sud di San Teodoro. Facilmente raggiungibile, consiglio di prenotare con uno-due giorni di anticipo. Noi eravamo un gruppo molto numeroso e i nostri compagni di cena hanno contrattato il prezzo per 35€/persona.

LeTerreLa serata prevedeva un aperitivo, vermentino o succo d’arancia, servito sul piazzale antistante la sala ricevimenti. L’aperitivo inizia solo ed esclusivamente alle 21. Noi infatti siamo arrivati in netto anticipo ed il ristorante sembrava chiuso. Ne abbiamo approfittato per passeggiare lungo i viali alberati nella grande tenuta, divisa tra residence e galoppatoi.

LeTerre1 Continua a leggere

Saldi romantici per la mia estate!

Finalmente, dopo una mattinata fatta di eventi tragicomici e peripezie varie, sono arrivata al Nord, in compagnia del mio Longobardo. Senza titolo-2Tempo fa avevamo comprato un coupon su Groupon per visitare una mostra su Leonardo da Vinci, al Leonardo3, in zona Duomo, così, dopo aver caricato la mia valigia da un quintale e mezzo nel bagagliaio, ci siamo diretti, con la metro, in centro.

La mostra è stata molto interessante, ci veniva data la possibilità, attraverso degli schermi interattivi, di analizzare le macchine ideate da Leonardo, vederle in 3D e addirittura “montarle”, selezionando di volta in volta i loro componenti. Avrei probabilmente gestito il percorso in maniera diversa, non essendoci un senso di percorrenza ben stabilito, non facevamo che dare spallate su spallate alle persone intorno a noi! L’ambiente era molto piccolo e i visitatori tantissimi! Troppi! Non sono amante dei luoghi troppo affollati, e dopo un’oretta che eravamo dentro ho iniziato ad accusare segni di cedimento, così abbiamo finito di vedere e leggere gli ultimi tabelloni e siamo usciti.

Dal momento che eravamo già in zona Duomo, ho proposto di andare a dare un’occhiata ai negozi di Corso Vittorio Emanuele II, in particolare ero curiosa di vedere cosa ci fosse d’interessante all’outlet dove comprai le Islo di cui vi ho parlato QUI.  Continua a leggere

A box for my Loubies.

boxComprando online, si sa, non sempre si può pretendere di avere tutto. I prezzi sono convenienti, le occasioni sono uniche, in particolar modo su ebay. Molte volte non ci si rende conto del valore di ciò che vendiamo, del valore che l’acquirente può dare a ciò che sta per acquistare.

Nel mio caso specifico, io che compro (ed ahimé, spesso vendo) scarpe come se non ci fosse un domani, do grandissima importanza ai particolari: sto sempre attenta a non strappare la velina che avvolge le scarpe, faccio in modo di rivendere le mie bimbe nel miglior stato possibile: pulite, disinfettate e sistemate. Vado a ritrovare la loro scatola originale, così che per chi compra sia come aver acquistato presso un negozio, insomma, ho estrema cura nei dettagli.

Ovviamente per gli altri venditori non sempre è così, ed io mi ritrovo con gran parte delle mie adorate scarpine senza una casetta che le protegga da polvere e agenti esterni.  Continua a leggere

Come al liceo.

fortune cookie copiaQuando entro nel profilo di amministrazione della mia pagina facebook dedico sempre un po’ di tempo agli aggiornamenti del giorno sulla home. Avendo messo diversi like a blog più e meno noti attraverso quel profilo, solo da lì posso aggiornarmi sul lavoro delle mie “colleghe” – se mai il blogging può essere definito lavoro, ma questo è un altro discorso.

Prima di aprire la pagina non riuscivo ad avere un quadro d’insieme, probabilmente perché seguivo assiduamente solo 4-5 bloggers minuziosamente selezionate, quelle persone che ti fanno appassionare non solo al loro modo di scrivere, ma al loro modo di affrontare la vita in generale, perché attraverso i loro scritti riescono a trasmettere sia le loro passioni, sia il loro approccio nel coltivarle e farle sempre più proprie, interiorizzando e rielaborando secondo il proprio IO ciò che la vita presenta loro.

Ebbene, probabilmente il mio occhio inesperto, ingenuo e distaccato non riusciva a rendersi conto di cosa accadesse oltre quei pochi spazi cui dedicavo quel paio d’ore della mia giornata. Vuoi per curiosità, vuoi perché le “fashion bloggers” spesso e volentieri linkano alle pagine sulle quali acquistano (?) i loro capi d’abbigliamento (inutile dirvi che io vado spulciarmi quelli di scarpe) ho iniziato a seguire alcune esponenti della categoria con una discreta regolarità. Continua a leggere

Un sogno che si avvera: il mio primo paio di Louboutin!

christianlouboutin-simplepump-3080378_bk01_2_1200x1200_2Al solito, la sfiga ultimamente mi perseguita manco fossi la sua più acerrima nemica. Ha deciso di vendicarsi di me, di farmene passare di ogni, ed io che posso fare se non piegarmi alla sua volontà? Forse è un po’ anche per questo che mi sto dedicando meno al blogging e più al resto.

Ma non per questo non stanno accadendo anche eventi belli, che mi regalano delle piccole quotidiane soddisfazioni. Nel prossimo post (dedicato a chi non mi segue su facebook) vi spiegherò nel dettaglio di cosa si tratta!

Uno dei piccoli eventi di cui vi parlavo, forse il minore tra tutti, ma non per questo per me meno importante, è stato un acquisto molto più che fortunato avvenuto su ebay annunci, circa due settimane fa. Di tanto in tanto passo in rassegna i nuovi annunci, spesso e volentieri ci si trovano delle vere e proprie occasioni! E’ sicuramente un sito meno sicuro per chi compra, rispetto al classico ebay, ma con le dovute accortezze tutto si può fare. 🙂 Continua a leggere